France Slana

 
France Slana

Il pittore France Slana è nato il 26 ottobre 1926 a Bodislavci presso Ljutomer. Nel 1929 la sua famiglia si è trasferita a Spalato, ove egli ha frequentato la scuola elementare e la prima classe del ginnasio, continuato successivamente a Lubiana. Nell’aprile del 1944 si è unito nella regione della Gorenjska al Movimento partigiano di liberazione, ove in qualità di ottimo disegnatore è stato presto incluso nell’unità di tecnica grafica. Nel 1945 ha intrapreso gli studi presso l’Accademia delle arti figurative di Lubiana, ove si è laureato nel 1949 presso il professor Gabrijel Stupica. Ha quindi lavorato per alcuni anni come illustratore presso la Mladinska knjiga e dal 1951 ad oggi opera quale artista autonomo. Ha compiuto numerosi viaggi di studio in Francia, in Norvegia, in Egitto ed in America. La sua prima personale risale al 1953 a Lubiana e da allora ha allestito oltre sessanta esposizioni personali e partecipato a numerose mostre dell’arte slovena e jugoslava sia in patria sia all’estero, venendo insignito di numerosi ed importanti riconoscimenti, tra i quali il primo premio per la pittura nell’ambito della II° Biennale mediterranea ad Alessandria nel 1957 ed il premio del Fondo Prešeren nel 1962.
Si occupa di disegno, guazzo, tempera, pastello, tappezzerie, illustrazioni e ceramica, ma in maggior misura dipinge ad olio e ad acquarello. Vive ed opera a Lubiana.
La mostra delle pitture di France Slana attira forse anche più di altre vernici l’attenzione su una delle caratteristiche essenziali dell’artista: egli è spesso tutt’altro che ottimista. I suoi quadri più recenti, ed in particolare le vedute cittadine, sono cupe sia nel senso letterale sia in quello traslato dell’accezione. Il loro umore è da un lato sottolineato dalla ricchezza crescente degli strati pastosi di colore, mentre dall’altro da una scala cromatica sempre più ridotta, che si avvicina lentamente all’accordo classico del bianco, del rosso e del nero: si tratta di opere conturbanti, che presentano l’artista in uno dei suoi apici emozionali e soprattutto pittorici.

 

Opere d’arte

 

Video

 

Inaugurazione di una mostra

 

Altri artisti