Giuseppe Torselli

 
Giuseppe Torselli

GIUSEPPE TORSELLI, mantovano di origine, vive a Trieste. Fin da ragazzo si è dedicato al disegno, alla pittura, all’incisione e alla scultura. Per il disegno è stato allievo di FERLENGA, artista ed insegnante a Brera in Milano. A avuto numerose esperienze, oltre alla pittura ed alla scultura anche il design, fino ad arrivare a concretizzare l’espressione attraverso composizioni strutturate, con l’impiego di materiali diversi, anche insoliti, con predilezione per i legni in scultura, le terre naturali in pittura.
Si cimenta in progetti anche complessi, collaborando con professionisti impegnati in realizzazioni industriali e civili. Predilige presentare il suo lavoro in luoghi pubblici, in spazi aperti, non specificatamente o necessariamente dedicati all’arte o a mostre, resi disponibili da Enti pubblici o privati, come il progetto presentato nel 2006 a Trieste. Di lui hanno scritto e parlato numerosi critici italiani, tra i più noti: BENTIVOGLIO, BERINGHELI, CADORESI, DALLA NOCE, MONTENERO, MORMINO, PERISSINOTTO, PISCHEDDA, POLITI, RESTANI, VENTUROLI, i quali hanno curato le sue personali più significative allestite in Italia – Andora, Bari, Brescia, Bologna, Cividale, Civitavecchia, Firenze, Genova, Gorizia, Milano, Pordenone,Trieste, Udine. All’estero, ha partecipato a manifestazioni pubbliche di carattere internazionale: Berlino, Bruxelles, Locarno, Lugano, Monaco, Nova Gorica, Salisburgo. Ha inoltre partecipato a innumerevoli collettive nazionali ed internazionali. Appare sul catalogo dell’arte Mondadori tra gli artisti italiani per la pittura e la grafica. Fa parte dell’associazione nazionale artisti della Lombardia e del Friuli Venezia Giulia.

L’arte di Torselli ha la specificità di nutrirsi intensamente del sapere antico, ma è autenticamente personale nella ricerca e negli esiti. Le sue opere, piccoli gioielli della pazienza e dell’elaborazione, possiedono qualità materiche che implicano la nostra umiltà nel constatarvi la perizia tecnica-espressiva e la loro universale forza estetica.Esse nascono con le calibrature e la progettualità di un alchimista il cui impegno è quello di misurarsi col Tempo. Ma, per quanto riguarda Torselli, è anche l’impegno di un uomo del suo tempo, che sa di possedere tutta la fragilità e l’inquietudine della quotidianità. Che siano opere pittoriche o lavori in strutture lignee, essi hanno sempre qualcosa di energico e “spiritualmente drammatico”, nel senso che alludono al nostro inconscio più segreto, alle emozioni forti ed estenuanti, al vagabondaggio dei pensieri estremi, esausti dell’Io in perenne cammino. Usa i colori, le terre, i collanti, i supporti come se essi fossero i soggetti principali delle sue creazioni, come se essi fossero la linfa fondamentale da cui prendere e apprendere il mistero del “fare”. Con Torselli l’opera d’arte si nutre di se stessa e non c’è spazio per cedimenti o compromessi creativi che non la comprendano in assoluto.

 

Opere d’arte

 

Altri artisti